Italiana l’auto senza guidatore più avanzata al mondo

BraiveViene da Parma ed è l’auto senza guidatore più avanzata al mondo, si chiama BRAiVE. Da oggi possiamo dire  che è iniziata una nuova era per i trasporti, positivo è stato il PROUD test 2013 che ha visto BRAiVE muoversi in piena autonomia in condizioni di traffico cittadino nelle ore di punta, in condizioni di traffico reale e su strade statali in scenari elaborati con la presenza di rotonde, sensi unici, zone pedonali.

L’automobile è partita dal campus universitario, percorrendo via montanara per poi inserirsi sulla tangenziale sud dopo aver positivamente attraversato lo svincolo per la tangenziale Nord uscendo su Via Europa e imboccando poi il tunnel sotto il Ponte delle Nazioni gestendo il semaforo di viale IV Novembre e proseguendo quindi sul Lungo Parma ha raggiunto il Palazzo della Pilotta dove ha poi terminato la corsa. Grazie ad una serie di sensori che interagiscono con l’ambiente circostante il veicolo che diversamente da come si può pensare non è telecomandato è riuscito a fare l’intero tragitto senza alcun intervento umano!

I sistemi installati a bordo interpretano la situazione del traffico e reagiscono di conseguenza andando ad attivare lo sterzo laddove necessario e variando la velocità automaticamente.

L’università di Parma è leader in quello che in molti hanno definito come uno dei progetti più avanzati al mondo. Hanno dato d’altro canto il loro contributo anche enti come il VisLab e il DISS (Centro Universitario di Ricerca Avanzata per la Sicurezza Stradale). L’evento non è passato assolutamente in sordina, per l’occasione sono stati infatti mobilitati la Direzione Centrale della Motorizzazione Italiana, la Polizia Stradale, ANAS, Comune di Parma, Polizia Municipale e Camera di Commercio di Parma.

Lascia un commento